Escursioni

Escursioni

Fellicarolo - Colombino

By

Facile itinerario che dal paese di Fellicarolo (m. 922 ) porta alla sella del Colombino ( M. 1526 )


L' itinerario inizia dal parcheggio del paese di Fellicarolo. Si sale sulla sinistra per la strada asfaltata che porta alla chiesa fino all' altezza del cimitero: qui la si lascia per proseguire per mulattiera; superati due sbarramenti di filo spinato, una sorgente e le localita' La Vacchiella e Ca' Mucci si raggiunge il Poggio m. 1055, nucleo residenziale di difficile datazione (ore 0,45). Ignorata un evidente sentiero che porta in Valsbedolla e successivamente alla Madonna del Ponte, il sentiero 427 volge decisamente in direzione sud risalendo i fianchi del Pizzo di Fanano: su strada sterrata nel bosco di faggio sale al crinale Pizzo di Fanano - M. Lancio incrociandosi cosi' con il sentiero 425: (ore 0,50 - 1,35). I due tracciati proseguono in comune per circa 400 metri, poi si dividono: il nostro devia sulla destra, evita la cima del Monte Lancio e con una un ultimo strappo si raggiunge il crinale e la vicina sella de Il Colombino m. 1526 (ore 0,40 - 2,15)

 

More

Fellicarolo - Sella del Lancino

By

 Fellicarolo - Sella del Lancino
 

Il sentiero 429 segue il percorso di una antica mulattiera che da Fanano, per Fellicarolo e la Sella del Lancino scendeva in versante toscano al Melo e a Cutigliano. Itinerario piacevole di media difficolta'.
Da Fellicarolo si segue il sentiero 429 che parte presso il parco della marmottina, si incrocia due volte la strada diretta alla localita' Il Poggio attraversando una zona residenziale e si imbocca sulla destra una mulattiera che in pochi minuti porta a La Borra (fonte e maesta'). Si prosegue lungo la mulattiera superando un tratto fortemente infrascato con muretti a secco, per proseguire poi a mezza costa; raggiunto il Fosso Gianmatteo con letto in lastre di arenaria, attenzione a no scivolare, lo si attraversa e si risale rapidamente sulla sinistra un lastrone roccioso che porta ad un tratto di fittissimo bosco a conifere. Da qui si puo' ammirare il panorama sul versante est del M. Cimone e dell' Alta Val Fellicarolo alla dominata da il Libro Aperto. Il sentiero 429 incrocia il 445 proveniente dai Taburri (salendo sulla sinistra, in 5 minuti, si raggiunge la fonte e il rifugio forestale della Pilaccia.) Dall' incrocio si prosegue ora, sempre in direzione sud, per bosco di faggio alternato a radure e si giunge al limitare di un vallone ai piedi del Monte Lancino. Il sentiero prosegue sulla sinistra, esce dal bosco, risale a tornanti il fianco di Cima Tauffi e raggiunge il sentiero 00 del crinale della Sella del Lancino m. 1674, immediatamente ad est della omonima cima (ore 1,05 - 2,30).

 

More

Fellicarolo - Sella ovest del Lancino

By

E' l' itinerario piu' breve e di minor dislivello per accedere al crinale dalla Valle di Fellicarolo.

Oltrepassata la localita' Casulie lungo la strada bianca che porta ai Taburri, in corrispondenza di un tornante sulla sinistra, parte sulla destra un sentiero che si inoltra in un fitto bosco di faggio, e dopo aver costeggiato la spettacolare cascata del Doccione, sbuca ai Taburri, dove si trova una fonte (ore 0,30). Si prosegue all' inizio lungo la sterrata diretta al Colombino per distaccarsene quasi subito sulla destra, si passa accanto a una sorgente e s' attraversano il Fosso Rovinaccioni e il Fosso dei Tordi. Per stretti tornanti si arriva nel fitto bosco, tra splendidi esemplari di faggio, alcuni dei quali abbattuti. Il sentiero conduce ad un ben marcato fosso all'estremita' superiore del quale e' posta la sorgente di quota 1617, dove sulla destra inizia una evidente ma non segnalata traccia di sentiero diretto al Pizzo dei Sassi Bianchi (ore 1 - 1,30). Oltrepassata la sorgente si giunge ad un masso sul quale e' indicato il bivio con il 431/A: ignorata quest' ultima piu' ripida variante che porta direttamente al crinale, si prosegue in falsopiano, per raggiungere la Sella Ovest del Lancino m. 1675 dove il nostro sentiero si congiunge con lo 00 di crinale e con l' 8 toscano che scende al Melo. (ore 0,40 - 2,10).
More

Taburri - Libro Aperto

By

Itinerario impegnativo che percorre la costiera Serruca - Pizzo dei Sassi Bianchi, fino al Libro Aperto

Portatisi ai Taburri, si imbocca dapprima la strada sterrata 445 e diretta a Serralta per lasciarla quasi subito, dopo aver guadato il torrente Doccione, imboccando sulla sinistra il sentiero 433 (bivio poco visibile) salendo assai ripidamente nel fitto bosco che copre il versante settentrionale del M. Serruca. Dopo una mezz' ora di dura ascesa il sentiero ripiana, attraversando un tratto franoso delimitato da alcuni solitari faggi ad alto fusto. Con forte pendenza il nostro itinerario risale la prima cima del Pizzo dei Sassi Bianchi, ridiscende ad una selletta detritica, costeggia a nord la cima principale ed arriva ad una seconda sella. Si procede per praterie d' alta quota tagliando a mezzacosta, in direzione ovest, tutto il versante nord del Libro Aperto; si giunge cosi' sotto la paretina rocciosa dell' antecima di quota 1931 innestandosi nel ben più mar marcato sentiero 435 proveniente da Serralta (ore 0,45 - 1,45). Risalita l' antecima il sentiero ridiscende un poco pervenendo al piede della piattaforma rocciosa, da cui anche il nome di Monte Rotondo, che costituisce la cima principale del Libro Aperto m. 1936 raggiungibile rapidamente con un paio di passaggi di arrampicata (ore - 0,15 - 2)

 

More

Chi è online

Abbiamo 229 visitatori e nessun utente online